WeDeYS La tua agenzia di marketing digitale

Come creare micro contenuti di qualità in facili passi.

La nostra soglia di attenzione è calata tantissimo. Cosi tanto che anche un pesce rosso è più attento di un umano. E non siamo noi a dirlo, sono gli studi.
Ne consegue che per attrarre l’attenzione dei potenziali clienti i marketer si sono dovuti reinventare. E infatti è arrivata l’era dei micro contenuti. I micro contenuti sono contenuti in forma abbreviata, meme, immagini e contenuti di piccole dimensioni più adatti per i social media.
Quella dei contenuti brevi non è una totale novità, infatti è risaputo che: la lunghezza ottimale per la virilità è compresa tra 120 e 130 caratteri. E su Facebook, 70 caratteri e una lingua per un bambino delle elementari sono la ricetta del successo.
I micro contenuti sono nati dunque per necessità, e per adattarsi al pubblico dei social media.
Come ben sapete creare contenuti richiede tempo e denaro, per questo potete frammentare i contenuti che già possedete e renderli più facili da consumare. Ad esempio potete frammentare dei video e dividerli in vari episodi, o creare vari post per rimandare gli utenti a uno stesso articolo del vostro blog.
I contenuti brevi costituiscono un’ottima opportunità per generare più coinvolgimento e Lead e per tanto vi consigliamo vivamente di utilizzarli.
Attenzione però, nonostante viviamo nell’era dei micro content, ricordatevi che i contenuti estesi non sono obsoleti, anzi al contrario. I micro contenuti servono proprio a sedurre gli utenti, ormai sovraccarichi di informazioni per poi indirizzarli verso il proprio blog o pagina web.

Come attrarre l’attenzione attraverso i micro contenuti?

Per prima cosa ricordatevi che ogni piattaforma e differente per questo, i micro content devono essere ottimizzati per la piattaforma di destinazione. Inoltre, ricordatevi che come per i contenuti estesi anche in questo caso, è fondamentale tenere a mente le esigenze della nicchia di mercato prescelta. Andiamo a vedere alcuni metodi efficaci per attrarre l’attenzione dei tuoi potenziali clienti grazie ai micro contenuti.

Usa più immagini e video e meno testi.

Sia su tweeter che su Facebook e Instagram i contenuti accompagnati da immagini di qualità generano un maggiore coinvolgimento. Prediligi dunque immagini e video e aggiungi solo poche frasi accattivanti.

Pubblica micro contenuti diversi sulle varie piattaforme.

Solitamente gli usuari utilizzano più di una piattaforma social, per questo evita di pubblicare gli stessi contenuti in ognuna. Adatta il contenuto alle varie reti sociali e crea dei calendari di pubblicazione diversi per ognuna. In questo modo potrai attrarre maggiormente l’attenzione della tua nicchia di mercato. Quali piattaforme si adattano maggiormente al messaggio che vuoi comunicare? Quali sono i loro punti di forza e i loro punti deboli? Dopo aver risposto a queste due domande, personalizza i tuoi contenuti in modo da renderli più efficienti.

Lo scopo ultimo dei micro contenuti è quello di creare una connessione con i consumatori, per questo devono riuscire a catturare la loro attenzione. Funzionano come il trailer di un film, in pochi secondi devono convincerci ad acquistare il biglietto per andare a vederlo al cinema.

E voi? Avete una strategia dei contenuti? State utilizzando i micro contenuti nel modo corretto?
Contattateci per perfezionare la vostra strategia e generare più ingressi.